Ultima modifica: 23 Ottobre 2016

R.S.U.

.

R.S.U. vuol dire Rappresentanza Sindacale Unitaria. E’ un organismo sindacale presente in ogni luogo di lavoro pubblico e privato; nella scuola si costituiscono al momento della proclamazione degli eletti da parte delle Commissioni Elettorali (prevista dall’art. 6 del Regolamento per la Disciplina delle elezioni delle RSU). La RSU è formata da tre/sei persone elette da docenti e ATA; i componenti sono eletti su liste di sindacato, ma nella loro funzione rappresentano tutti i lavoratori della scuola.

Le RSU restano in carica per tre anni, tranne nel caso in cui se ne dimetta oltre il 50% dei componenti.In questo caso bisogna procedere al loro rinnovo.

Le RSU intervengono sulle scelte del Dirigente Scolastico in materia di organizzazione del lavoro, mentre non intervengono sulle scelte relative all’aspetto e contenuto tecnico della professione che rimangono di competenza del collegio. Chi è eletto nella RSU, tuttavia, non è un funzionario del sindacato, ma una lavoratrice o un lavoratore che svolge un preciso ruolo: rappresenta le esigenze dei lavoratori senza con ciò diventare un sindacalista di professione. La RSU, dunque, tutela i lavoratori collettivamente, controllando l’applicazione del contratto o trasformando in una vertenza un particolare problema.

(dal sito Unicobas scuola http://www.unicobas.it/rsufaq.htm  e dal sito FLC CGIL http://www.flcgil.it/rsu/cosa-sono-le-rsu.flc )

.

R.S.U. a.s. 2015/’16 – 2017/’18
Bonansea Antonella
Cagnazzi Elena (carica decaduta dall’a.s. 2016/’17  per trasferimento della docente)
Tron Marta

 .

Torna all’area PARTECIPATIVA dell’organigramma




Link vai su